test di genetica molecolare

Home Forum Discussioni ed opinioni test di genetica molecolare

Tag: 

Questo argomento contiene 5 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Davide 11 anni, 8 mesi fa.

  • Autore
    Articoli
  • #531 Risposta

    joenoracism
    Membro

    salve a tutti, ho effettuato stamane un test da sforzo, ultimo di una serie di esami tra cui ecocardio, esami del sangue e holter.
    Il cardiologo che mi segue perchè ho un tracciato molto strano ( dicono da infartuato intervalli di qt prolungati) )ha dettto che pur avendo ” superato” in maniera eccellente tutti i test vuole farmi fare un test di genetica molecolare….
    domanda in cosa consiste e ha cosa può servire?
    potrebbe essere che stabilisca che la mia situazione è congenita?
    perchè poi ha aggiunto che in seguito li valuterà e nel caso ( spero di no e anche Lui) potrebbe decidere se effettuare degli esami invasivi.

    Ciao grazie a chi potrà rispondere.

  • #3710 Risposta

    Fede
    Membro

    probabilmente si tratta dell’analisi del/i gene/i codificante/i x qualche fattore molecolare(proteico) potenzilamente implicabile e/o implicato direttamente(princ trasportatori ionici transmembranici Es canali funny)o indirettamente(princ enzimi metabolicici x lipidi Es HMG-CoA reduttasi)etc nella fuzionalità miocardica princ elettrica e/o cardiovascolare…puoi essere + preciso sul test che il dott ti ha proposto?!mi hai incuriosito..
    hai problemi pressori?e/o soffri di ipercolesterolemia e/o diabete e/o a(r)terosclerosi?
    hai valutato anche enzimi(e isoenzimi)di sortita princ CK,AST e LDH Es CKMB??e troponina T?
    hai mai dosato l’ormone ANP(peptide natriuretico atriale)?
    a presto!

  • #3726 Risposta

    joenoracism
    Membro

    Citazione:


    Originariamente inviato da Fede

    probabilmente si tratta dell’analisi del/i gene/i codificante/i x qualche fattore molecolare(proteico) potenzilamente implicabile e/o implicato direttamente(princ trasportatori ionici transmembranici Es canali funny)o indirettamente(princ enzimi metabolicici x lipidi Es HMG-CoA reduttasi)etc nella fuzionalità miocardica princ elettrica e/o cardiovascolare…puoi essere + preciso sul test che il dott ti ha proposto?!mi hai incuriosito..
    hai problemi pressori?e/o soffri di ipercolesterolemia e/o diabete e/o a(r)terosclerosi?
    hai valutato anche enzimi(e isoenzimi)di sortita princ CK,AST e LDH Es CKMB??e troponina T?
    hai mai dosato l’ormone ANP(peptide natriuretico atriale)?
    a presto!


    ciao grazie per l’interessamento…scusa per il ritardo…comunque ho effettuato tutti esami del sangue pèr tutte quelle cose che dici…non sono iperteso, nemmeno diabetico….sono sanissimo, ho effettuato ecocardio, test da sforzo, holter, tutti ok…l’esame ora che devo fare era quello che ti dicevo…test di genetica molecolare…..( è un esame del sangue?)…e poi l’altro proposto penso che sia molto probabilmente una coronografia….perchè non capiscono questo mio intervallo di qt lungo….. l’ultima cosa che però mi hai chiesto non penso di averlo fatto ( ormone ANP???)….
    CIAO 🙂

  • #3728 Risposta

    Fede
    Membro

    di che test di genetica molecolare si tratta??Es valutazione del gene codificante x quale fattore proteico?

  • #3729 Risposta

    Fede
    Membro

    hai fatto l’elettrocardiogramma e/o l’ecocardiogramma?!?l’intervallo QT prolungato è risultato dall’elettrocardiogramma poi avete approfondito con l’ecocardigramma?se l’ecocardiogramma è normale e gli analiti che ti ho scritto prima sono nella norma allora può darsi che si tratti di una eventuale predisposizione genetica implicata nell’attività elettrica cardiaca…quindi credo che quel test di genetica(biologia) molecolare possa riguardare i canali del Ca2+ di tipo L..

  • #3752 Risposta

    Davide
    Membro

    Ciao joenoracism, sono un medico specializzato in medicina interna.
    La sindrome del “QT lungo” è una malattia cardiaca molto importante e devi finire gli accertamenti. Se oltre ad un allungamento il QT è anche sottoslivellato, allora fai anche la coronarografia presto; altrimenti rimandala.
    Spesso le coronarie possono essere stenotiche (ristrette), ma non per questo malate. La presenza di ulcere rende una stenosi importante e da trattare con angioplastica e stent, altrimenti non ha un gran senso.
    L’ormone prodotto dall’atrio chiamato ANP, è stato solo di recente introdotto nella diagnostica dell’infarto acuto e il suo significato è ancora dibattuto tra i maggiori esperti mondiali del settore.
    Va valutato quando si teme che ci sia un infarto acuto e che gli altri esami non indicano chiaramente.
    Nel tuo caso non mi sembra molto importante.
    Uno studio elettrofisiologico ha, invece, più significato.
    Aspetta, però, che te lo prescriva il tuo cardiologo di fiducia.
    In caso vai anche da un altro cardiologo.
    Davide

Rispondi a: test di genetica molecolare
Le tue informazioni: