Ac anti HBsAg … Nuovi esami per FEDE

Home Forum Discussioni ed opinioni Ac anti HBsAg … Nuovi esami per FEDE

Questo argomento contiene 9 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  walpit67 10 anni fa.

  • Autore
    Articoli
  • #706 Risposta

    piergi66
    Membro

    Buonasera a tutti,
    sono nuovo del forum…
    Ho ritirato oggi gli esami e riscontro il seguente esito:
    DIAGNOSTICA INFETTIVOLOGICA INDIRETTA
    Antic. Anti HBsAg positivo

    DIAGNOSTICA INFETTIVOLOGICA DIRETTA
    HBsAg (screening) Negativo.

    Come devo interpretare questo risultato?
    Per quanto a mia conoscenza il corpo dovrebbe creare prima gli Ac HBsAg e poi HBcAg. Come è possibile che si riscontrino gli anticorpi (e quindi potenzialmente infettivo) laddove la ricerca del virus da risultato negativo?
    Grazie a tutti per l’eventuale interessamento..

    pg

  • #4320 Risposta

    Fede
    Membro

    la presenza di quegli Ac testimoniano che l’organismo è entrato in contatto con il virus(HBV)!alcuni Ac princ IgG possono perdurare nel sangue anche x molto tempo…anche in assenza dell’Ag virale cioè dopo l’infezione..
    credo che tu abbia avuto un’epatite B e adesso sei in fase di guarigione!ti risulta?
    quali altri markers dell’epatite b hai valutato?!Ac antiHBcAg?come sono le transaminasi?

  • #4321 Risposta

    piergi66
    Membro

    Non mi risulta di avere mai avuto in passato l’epatite B, tantomeno altre forme virali della malattia.
    Ho fatto degli esami di routine solo ultimamente ed allarmato dal valore delle transaminasi leggermente elevate (ALT 49 il 29/7 e 43 il 4/8), GOT perfette! (23), ho effettuato i markers per l’epatite A, B e C.
    Ovviamente il campanello d’allarme non l’hanno suonato solo le ALT lievemente elevate, ma anche i Neutrofili bassi (41) ed i Monociti alti (16).
    Pensi che la formula leucocitaria alterata possa essere ricondotta ad una forma epatica non curata (non ne sono mai stato a conoscenza) e che ora siamo in presenza di un processo degenerativo della malattia? (cirrosi o tumore, ndr?).
    Grazie ancora per la risposta.

  • #4322 Risposta

    Fede
    Membro

    riassumiamo:
    Ac antiHBsAg positivo!
    HBsAg negativo!
    e
    ALT un po’alte!
    giusto?
    e
    Ac antiHBcAg?!positivo o negativo?IgM o IgG?
    HBcAg?!positivo o negativo?
    che tu sappia in passato hai avuto ALT ancora + alte di adesso?
    hai fatto anche un’ecografia al fegato?potrebbe essere utile anche x rispondere a quella tua domanda

  • #4323 Risposta

    piergi66
    Membro

    Esatto.
    Ac HBsAg+ e HBsAg-.
    Buone domande, alle quali però non so dare risposta.
    Non ho esiti relativamente all’antigene o agli Ac di HBcAg, IgM e IgG. Quindi con questo quadro è difficile anche la stadiazione della malattia. Cmq. domani ho previsto l’eco al fegato …
    Vediamo l’esito …. Sicuramente è il caso poi di approfondire gli esami.
    Per quanto alle transaminasi, non saprei dire…
    Non mi risulta di avere mai avuto alterazioni nei loro valori, ma verosimilmente sono entrato in contatto con il virus senza manifestare alcuna sintomatologia, quindi ignoro assolutamente il mio trascorso clinico. Ti ringrazio, intanto, per le preziose risposte e la partecipazione alla discussione che aggiornerò appena avrò uleriori riscontri, in primis dall’eco.

  • #4337 Risposta

    piergi66
    Membro

    Buon giorno Fede,
    come detto ho qlc approfondimento sugli accertamenti.
    In primis ho ritirato ulteriori esiti degli esami del sangue,
    Al quadro precedente aggiungo quindi:
    Ac IGG anti HBcAg positivo.
    Beta 2 Microglobulina 1,46 (Range 0,70 – 1,90).
    Anche questo potrebbe confermare l’ipo di una epatite B asintomatica superata e della quale non mi sono mai accorto…e non l’ho mai conseguentemente curata!
    Convieni sulla possibilità?
    Eco Epatica:
    “Il fegato presenta normali dimensioni con ecostruttura finemente e diffusamente disomogenea ed iperecogena come da impronta steatosica senza evidenza di lesioni focali.
    Vene sovraepatice ed asse spleno-portale regolari.
    Vie biliari intra ed extra-epatiche non dilatate.
    Colecisti distesa, alitiasica, a pareti non ispessite.
    Pancreas regolare.
    Milza di normali dimensioni ed ecostruttura con diametro interpolare di 8 cm.”
    Insomma, stante all’esito dell’eco tutto si riassume nella cd sindrome del “fegato grasso” (steatosi epatica), compatibile tra l’altro con l’innalzamento (anche lieve) delle ALT.
    Però qlc dubbio continua ad attanagliarmi.
    E’ possibile che la steatosi sia una conseguenza di un’epatite incurata (magari cronica) e che sotto il “grasso” che ricopre il mio fegato non si celi qlc “spiacevole” sorpresa?
    Mi spiego meglio, se l’epatite nel tempo abbia danneggiato il fegato o vi sia in atto qlc processo di necrosi, cirrosi, ecc…, anche questo provocherebbe una diminuzione delle funzioni epatiche rendendo l’organo incapace di “drenare” i grassi e di conseguenza steatosico.
    Convieni o dissenti sulla possibilità?
    Hai qlc consiglio su eventuali ulteriori approfondimenti alla ricerca di analiti che potrebbero variare al manifestarsi delle cause che ho menzionato?
    Oltre ovviamente ad una TAC o risonanza o Biopsia?
    Grazie ancora per la tua risposta.
    PS. Ho 40 anni, 1,68, ma fisico atletico, sempre in allenamento e vita tutt’altro che sedentaria. Non bevo (astemio) e non fumo.
    Unica pecca l’alimentazione, adoro i salumi ed i formaggi, cosa che ho testè eliminato …

  • #4338 Risposta

    Fede
    Membro

    vista la presenza degli specifici Ac è molto probabile che hai avuto l’epatite b…in un passato + o – recente..
    risultano solamente IgG antiHBcAg o anche IgM antiHBcAg?
    x quanto riguarda la steatosi forse potrebbe anche semplicemente dipendere dall’alimentazione senza eventuali concause!
    forse dovresti tenere sotto controllo i valori delle transaminasi ripetendo le analisi ad intervalli di tempo regolari x verificarne eventuali aumenti o diminuzioni…se aumentano allora forse potrebbe essere utile approfondire con altri esami(che il tuo medico ti consiglierà)invece se diminuiscono dovrebbe essere buon segno..in ogni caso sarebbe sempre bene controllare l’alimentazione princ limitare grassi e alcool etc anche x evitare ulteriore affaticamento epatico

  • #4340 Risposta

    piergi66
    Membro

    Buona domanda….
    Non ho alcun riscontro…
    Dalle ultime analisi pensavo fosse stata fatta la ricerca sia degli Ac IGG, sia IGM, ma ho solo l’esito in merito ai primi.
    Ignoro la ragione della mancata indagine, credo però che il lab si sia limitato alla ricerca delle “G” senza approfondire in merito agli Ac “M”.
    Però, questo dovrebbe solo servire a capire da quanto tempo ho avuto l’epatite …
    Per quanto all’alimentazione, il suo controllo, limitando l’apporto di grassi, è pur sempre un buon suggerimento.
    Grazie ancora per l’interessamento…

  • #4632 Risposta

    scibbetta
    Membro

    salve sono una ragazza di 20 anni ed è circa 1 mese che ho dolori forti dalla parte del fegato, non riesco a dormire sul fianco che mi duole e sono 15 gg che sto facendo una dieta in bianco senza ottenere risultati.
    cosi il mio medico ha deciso di farmi fare le analisi e sono risultata positiva all’esame ” anti-HBsAG ” potete consigliarmi…
    vi ringrazio anticipatamente
    Sara

    Toppi Sara

  • #5613 Risposta

    walpit67
    Membro

    Ho contratto le Epatite B nel 1994. Le mie ultime analisi del sangue hanno evidenziato i seguenti valori:?
    HBsAg Positivo
    Anticorpi Anti-HBSAg (HBsAb) Negativo
    Anti-HBc Positivo
    HBeAg Negativo
    Anti-HBe Positivo

    Vi chiedo gentilmente di dirmi se mi devo ancora preoccupare dell’epatite o effettuare analisi periodiche.

    Vi ringrazio anticipatamente.

Rispondi a: Ac anti HBsAg … Nuovi esami per FEDE
Le tue informazioni: