Rispondi a: esami di routine

Home Forum Discussioni ed opinioni esami di routine Rispondi a: esami di routine

#8700 Risposta

MarVal
Membro

L’esame delle urine va’ fatto, poi una VES un emocromo un QPE le transaminasi la glicemia il colesterolo totale e hdl e dal loro rapporto avrai un indice di rischio ( non proprio d’infarto…)
i trigliceridi l’azotemia la creatininemia l’acido urico e aggiungerei il PSA per controllare la prostata.
Spero di non dimenticare nulla , questo per un primo controllo poi se c’e’ qualche valore fuori norma allora approfondiamo.

PERMETTIMI DI ESPRIMERE QUALCHE DUBBIO SU QUESTA CARRELLATA DI ESAMI, IN PARTICOLARE IL <b><i><u>PSA</u></i></b> CHE IN GENERE SI FA A PARTIRE DAI 50 ANNI, MA TUTTE LE LINEE GUIDA E LA RICERCA MEDICA INTERNAZIONALE MOSTRA CHE COME ESAME DI SCREENING IL PSA E’ INUTILE O ADDIRITTURA DANNOSO:
NELLA MAGGIORANZA DEGLI ULTRANOVANTENNI MORTI PER QUALSIASI RAGIONE ALL’AUTOPSIA SI E’ TROVATO UN TUMORE MALIGNO DELLA PROSTATA. INSOMMA IL DISCORSO E’ LUNGO MA LA CONCLUSIONE E’ CHE IL PSA E’ POCO SENSIBILE E POCO SPECIFICO MA ANCHE QUANDO FA BENE IL SUO LAVORO E TROVA UN TUMORE I MEDICI NON HANNO MODO DI SAPERE SE QUEL TUMORE MALIGNO CAUSERA’ LA MORTE O SARA’ SOLO UN'”ANOMALIA”. CERTO UN 48 ENNE PUO OPERARSI E TOGLIERSI I PATEMI D’ANIMO MA…RISCHIA IMPOTENZA, INCONTINENZA ETC E MAGARI POTEVA FARNE A MENO…

PER QUANTO RIGUARDA L’ACIDO URICO…ANCHE QUI LE LINEE GUIDA DICONO CHE E’ UN ESAME SPESSO CHIESTO A SPROPOSITO, PER ACCONTENTARE I PAZIENTI. I LIVELLI DI ACIDO URICO NON HANNO RELAZIONE PRECISA CON LA GOTTA, QUINDI COMINCIARE ADDIRITTURA (COME QUALCUNO PURTROPPO FA) UNA TERAPIA PER RIDURRE L’ACIDO URICO NON HA SENSO. DIVERSO E’ SE IL PAZIENTE HA GIA’ AVUTO UN ATTACCO DI GOTTA.

LA VES E’ UN ESAME CHE E’ TALMENTE GENERICO DA SERVIRE A POCO SE NON E’ UTLIZZATO INSIEME AD ALTRI ESAMI PER AUMENTARE LA PROBABILITA’ DI DIAGNOSI DI QUALCHE MALATTIA REUMATOLOGICA O IMMUNITARIA…

GLI ESAMI DELLE URINE D’ESTATE, (QUANDO SI SUDA DI PIU E QUINDI MENO ACQUA VA AI RENI) SONO SPESSO ALTERATI PORTANO A INUTILI APPROFONDIMENTI. IL COLESTEROLO TOTALE A PARTIRE DAI 35 ANNI E’ INVECE RACCOMANDATO.
MI FERMO QUA PER EVITARE DI ANNOIARE E CON LA SPERANZA DI AVERE DIFFUSO IL GERME DEL DUBBIO: TROPPO SPESSO SPENDIAMO SOLDI INUTILI PER ESSERE RASSICURATI. SE GLI ESAMI GENERICI DEL SANGUE FOSSERO UTILI IN ITALIA NON MORIREBBE PIU’ NESSUNO…