Rispondi a: GAMMOPATIA MONOCLONARE IGG-K

Home Forum Discussioni ed opinioni GAMMOPATIA MONOCLONARE IGG-K Rispondi a: GAMMOPATIA MONOCLONARE IGG-K

#8288 Risposta

Ernesto N
Membro

Ciao Gnprince,

tu attendi che qualcuno che abbia il tuo stesso problema ti racconti la sua esperienza, sarebbe certamente utile, ma ricorda che ogni caso é a se.

In generale, forse saprai che le Gammaglobuline sono chiamate così perché sono rilevabili soprattutto nella zona Gamma dell’ Elettroforesi, da qui Gammopatia.

Le Gammaglobuline sono meglio conosciute come anticorpi, poiché sono molecole ( proteiche ) che ci proteggono da infezioni (virus, batteri, funghi…), tossine; solo raramente si ‘rivoltano’ contro lo stesso nostro organismo causando le cosiddette malttie autoimmuni.

Come ti avrà spiegato il Dottore un aumento delle Gammaglobuline può aversi anche nel quadro della gammopatia monoclonale.
Quando ciò avviene, un’unica cellula produttrice di anticorpi si moltiplica producendo una grande quantità di anticorpi tutti uguali, proprio perché provenienti da un unico clone cellulare.

Naturalmente anche nel gruppo delle gammopatie monoclonali vi sono differenze notevoli.

Pensa che ci sono Gammopatie in cui c’é addirittura una carenza di anticorpi e quindi una zona ipogammaglobulemica, questo perché il clone é poco / nulla secernente, e via via le sue cellule malate si sostituiscono alle cellule Linfocitiche B normali.

Poi in moltissimi casi si ha il cosiddetto MGUS ( Gammopatia Monoclonale di Incerto Significato ) che ha un significato e decorso clinico molto diverso dalle Gammopatie Monoclonali più gravi:

http://it.geocities.com/ematologia/varie/mgus.html

Da parte mia potrei aiutarti a cercare nella rete dei documenti semplici e autorevoli che possano esserti utili (anche in Inglese se lo leggi), é evidente però che la cosa più importante che puoi fare é di farti seguire periodicamente dal tuo Ematologo,

Ciao

Ernesto