Rispondi a: …UN AIUTO DAGLI ESAMI DEL SANGUE..PARTE SECONDA.

Home Forum Discussioni ed opinioni …UN AIUTO DAGLI ESAMI DEL SANGUE..PARTE SECONDA. Rispondi a: …UN AIUTO DAGLI ESAMI DEL SANGUE..PARTE SECONDA.

#7145 Risposta

Ernesto N
Membro

Ciao Annaluce,

non vorrei tenerti sveglia oltre misura.

Io ho abbreviato tipizzazione per intendere la Tipizzazione Linfocitaria, che si effettua con prelievi tipo emocromo.

Ti consentirebbe di valutare valori percentuali e assoluti relativamente alle varie popolazioni di linfociti :

Linfciti T totali, Quelli B, linfociti T4 (Helper), T8(Suppressor), quindi anche il rapporto T4 /T8, i Natural Killer (NK), le cosiddette Cellule Nulle, ed altri eventuali dosaggi specifici, di attivazione per esempio.

A parte il valore assoluto più o meno normale dei linfociti, la tipizzazione consentirebbe di vedere il grado di equilibrio delle diverse popolazioni e mettere in luce particolari situazioni nascoste che potrebbero facilitare l’insorgere di infezioni secondarie (ad esempio forte riduzione degli Helper).

I miei 1200 linfociti sono fortunatamente più o meno in equilibrio, solo una leggera carenza dei Cd8+ (Suppressor); quando i linfociti totali scesero a circa 900, quelli Helper si ridussero fino a un minimo di 300 (600 attualmente).

Non ti vorrei far perdere di vista problemi più importanti, volevo solo allertarti circa il numero di linfociti, che non scenda troppo in basso, altrimenti si possono sovrappore sintomi secondari relativi.

Ma questo discorso vale soprattutto nel caso che tuo marito abbia oggi un qualche grado di linfocitopenia, ecco perchè ti chiedevo dei valori post fase acuta

Buonanotte

Ernesto